15/01/10

Esistono ricette amiche della salute e di semplice realizzazione, strutturate prevedendo un mix bilanciato di vitamine, antiossidanti e grassi polinsaturi? Eccone una che con la tecnica delle crespelle, permette di realizzare un prodotto del tutto simile ad una pasta-biscotto leggera e soffice, pronta ad accogliere una farcia essenziale e cremosa: una ricetta che ha il vantaggio di attivare il metabolismo grazie alle vitamine e ai minerali di barbabietola e aglio, di apportare calcio grazie al formaggio (sebbene quest’ultimo sia in quantità ridotte, per ridurre l’apporto di grassi) e di salvaguardare tutte le proprietà nutrizionali grazie al metodo di cottura veloce. Una ricetta del benessere che appaga la vista ed il gusto!

Rotolini di barbabietola e ricotta
[ricetta modificata dall'originale di A. Fusco e A. Petrosino]

Ingredienti x 6

-7 cucchiai farina 00 (ric orig. 10 g)
-1 uovo codice 0
-½ bicchiere latte
-125 g barbabietola (ric orig. 1 barbabietola)
-1 spicchio aglio
-1 cucchiaino olio evo
-200 g ricotta vaccina (ric orig. 300 g caprino)

Preparazione
Frullare la barbabietola (ne ho usata una precotta) con aglio, olio, sale e pepe. Impastare la farina con l’uovo ed il latte ed unire la purea di barbabietola: la pastella dovrà risultare semiliquida e dovrà riposare per mezz’ora. Dopo aver spennellato con dell’olio una padella antiaderente, scaldarla, versare con un mestolo la pastella, abbondando nel ricoprire la superficie (rispetto al metodo delle crêpes comuni, perchè queste dovranno essere più corpose) e roteando perché il composto si distribuisca uniformemente. Quando comincia a staccarsi dal fondo, girare ed attendere ancora qualche minuto che ultimi la cottura. Procedere fino ad esaurimento della pastella e accatastare le crêpes una sull'altra a torre, mano a mano che sono pronte. Spalmare la ricotta su ogni singola crêpe, sulla "faccia" dove ha ultimato la cottura, perché meno liscia (sminuzzando del basilico, suggerisce la ricetta originale) ed arrotolare. Tagliare i rotolini nel verso della lunghezza e servire.

Nota: le crêpes si possono preparare in anticipo (e coperte con pellicola per alimenti per evitare che si secchino, se non si preparano subito), ma si devono montare poco prima di servire, per evitare che la ricotta assumi un colore leggermente rosato.




Scritto da Lenny di unafinestradifronte.blogspot.com

0 commenti

Posta un commento