20/12/10

Il rosso è di gran moda. Ma non è un colore per tutte. Protagonista indiscusso fra le tinte più forti e dominanti, è sinonimo di passione ardente, amore, coraggio, ma anche di rabbia e aggressività. Attenzione dunque a quando e come lo indossate, a meno che le vostre intenzioni non siano bellicose come quelle di un toro nell'arena! E allora: state pensando di regalarvi qualcosa di rosso per colorare le imminenti
feste natalizie? Cercate un abito per stupire tutti a Capodanno? Oppure state solo stilando la lista degli acquisti "furbi" per i prossimi saldi? Se la risposta è sì, ecco alcuni consigli per non perdere la testa fra tanto rosso. Innanzitutto, è bene chiarire un concetto: il rosso va indossato con moderazione. Bene quindi a un tocco di colore su una mise in tinta unita - tutto nero, total blu, grigio e marrone scuro - accostando una borsa, una cintura, un paio di decolleté (rigorosamente a tacco alto), oppure un bijoux rosso acceso che diventi protagonista del look, come un bel bracciale o una grossa collana. A volte può bastare anche un bel ciondolo.

Però, se l'acquisto è importante, e richiede un investimento economico considerevole per il vostro budget, occhio a non sbagliare tonalità o pellame. In altri termini, la vernice oggi va, domani... non si sa. Mentre la pelle opaca non passa mai di moda. Il rosso cupo - ciliegia, fragola, bordeaux - è perfetto per le donne dal sapore mediterraneo, con la carnagione medio-scura, capelli e occhi castani, ed è, fra l'altro, una tinta "invernale". Mentre il rosso fuoco, tipo "Natale" farà grande scalpore sulle bionde dalla carnagione chiara e potrà essere indossato tutto l'anno.

Se invece vi sentite trasgressive e volete "osare" un po' di più, lanciatevi nello shopping sfrenato acquistando un capo classico e "intramontabile" come: un cappotto rosso - di certo non passerete inosservate, ma ricordate che il rosso attira l'attenzione, quindi, è adatto solo a chi si sente bene nel proprio corpo; un blazer o una giacchina corta, da abbinare a gonna e pantaloni in tinta unita, tweed o in pied-de-poule - scelta più pacata, ma comunque degna di considerazione; una camicetta in seta - che ravviverà in ogni momento dell'anno qualsiasi tailleur da lavoro; un abito da giorno o da sera - che indosserete per le vostre serate galanti da "protagonista".



Avete segnato tutto? Mi raccomando quindi: non dimenticate mai che il rosso è un colore impegnativo da protagonista. Oltre ad attirare l'attenzione, comunicherà a chi vi incontra che siete una donna passionale, coraggiosa e di grande temperamento. Auguri!


di Gin Castelli

4 commenti

Anonimo ha detto... @ 21 dicembre 2010 01:21

Ciao Gin,
grazie del post!! Adoro il colore rosso, è il mio preferito! :-DD Però ti sei dimenticata di parlare di gonne e pantaloni :-) Hai suggerimenti??

Chiara

Elenir ha detto... @ 21 dicembre 2010 06:48

Complimenti per il blog! E' molto interessante. Stavo proprio pensando a un abito rosso per l'ultimo dell'anno :-))) ma non vorrei sbagliare con gli accessori. Tu cosa mi consigli? E' in lana rossa con scollo rotondo e maniche al gomito e si ferma sotto al ginocchio. Grazie!!! Elenir

GinCastelli ha detto... @ 21 dicembre 2010 08:05

@Chiara
Ciao! Non mi sono dimenticata, l'ho fatto di proposito. Come hai letto nel post, il rosso è un colore che attira l'attenzione sul corpo; per una "bella oltre la 46!" con curve generose e prosperose, è meglio evitare gonne e pantaloni dai colori sgargianti. Primo, perché mettono in evidenza le curve, secondo perché passano rapidamente di moda.
Però, se hai un fisico asciutto e ami i colori forti, perché no?

GinCastelli ha detto... @ 21 dicembre 2010 08:13

@Elenir
Per un abito di lana rossa, consiglio accessori neri o grigio antracite (colore meno visto)entrambi opachi, abbinati a calze coprenti, decolletè in camoscio - nabuk, oppure stivali. Pochette in tinta.

Posta un commento