09/12/11

Proseguo l'argomento sulla depurazione (vedi articolo precedente) per rispondere a una mamma di Chieti che mi scrive chiedendomi lumi sulla cacca del suo bambino. Esiste una correlazione fra ciò che mangiamo e ciò che scarichiamo? Sì, esiste. Noi "siamo quello che mangiamo" come diceva Giorge Osawa, uno dei padri della macrobiotica. Lo sanno bene quelle nonne che per capire se il pupo stava bene guardavano nel pannolone. A tale proposito, riporto qui un articolo che mi aveva fornito una collega naturopata proprio sull'interpretazione delle feci. La lettura è molto semplice: basta ritirarsi per una "seduta" e osservare le feci dopo l'evacuazione.

Feci caprine - significa che:
  • la massa intestinale è disidratata. Forse l'acqua che ingerite non rimane nell'intestino ma viene rapidamente riassorbita disidratando le feci. In questo caso bisogna fare attenzione alla dieta: è molto povera di fibre solubili (che fanno una sorta di gel e quindi facilitano il transito);
  • bevete poco durante la giornata;
  • il transito è rallentato per scarsa motilità (ad esempio, se abusate di lassativi) e quindi la massa intestinale si disidrata per il prolungamento del tempo di persistenza;
  • (per le donne in gravidanza) ci sono compressioni dovute al feto;
  • siamo in presenza di un fegato "pigro" con scarso rilascio di bile (che è il nostro lassativo naturale), che potrebbe essere anche legato alla presenza di calcoli biliari.

Feci liquide - significa che:
  • avete uno stato infiammatorio in corso, non necessariamente sostenuto da un'infezione batterica o virale, ma può essere anche dovuto ad un'intolleranza alimentare. La mancanza dello stimolo è tipicamente legato alla mancanza di pressione meccanica a livello dell'ampolla rettale. In tal caso è bene astenersi da cibi mal tollerati e aiutarsi con prodotti che associano proprietà riequilibranti.

Feci collose, grasse - significa che:
  •  la dieta è molto povera in fibre, particolarmente di quelle solubili, ricca di zuccheri , amidi e carne ed il fegato o il pancreas "lavorano" male.

di Gin Castelli

0 commenti

Posta un commento